“ La nostra professione è come una relazione: tanta passione ogni giorno per non farla mai morire “

I suoi dolci preferiti sono il Tiramisù e il Crème caramel. Due semplici delizie, “le più difficili da realizzare”, affermano i grandi pasticceri. Giuseppe Diana, di 37 anni, pasticcere di Buddusò nato in Sri Lanka, le prepara con grande maestria: una dedizione sorprendente riservata a ricette nostrane come a creazioni speciali commissionate da prestigiosi ospiti della Costa Smeralda. Alle sapienti mani di Giuseppe, vero artista del dolce, si sono affidate personalità di altissimo calibro, da Usmanov ad Abramovich, certe che avrebbero gustato prodotti a 5 stelle. Il magnate russo ha ordinato cioccolatini personalizzati a base di ciliegie della Valbruna all’acquavite sarda, glassati al fondente con foglia d’oro: opere d’arte dal gusto intenso caratterizzate da un design ricercato. Cioccolatini e biscotti sono solo alcune delle creazioni firmate Giuseppe Diana, che vanta una vasta produzione di dolci sardi, nazionali e internazionali, nonché la vittoria di premi internazionali (ha collaborato anche con l’AMIRA, Associazione Maître Italiani Ristoranti e Alberghi,contribuendo alla creazione di dolci risultati poi vincitori di concorsi)...

Continua a leggere

La sua passione esplode all’età di 6 anni quando, visitando il forno casalingo degli zii a Buddusò, rimane incantato di fronte alle torte, al pane e alla focacce preparate a mano, in virtù della tradizione. Inizia da autodidatta, cimentandosi nella preparazione di primi piatti e altre prelibatezze finché la decisione di studiare all’Alberghiero di Sassari non comincia a dar forma al suo sogno. Per una pura casualità, forse un segno del destino, incontra l’allora Direttore dell’Hotel Romazzino, Carlo Ferraris, che intuendo le ambizioni di Giuseppe e la forte determinazione del giovane ad imparare il mestiere, decide di assumerlo alla tenera età di 14 anni. Inizia così il vero percorso formativo di Giuseppe Diana, quello sul campo: un’intensa esperienza lavorativa e di vita, inizialmente come commis di cucina. Al Romazzino ruba con gli occhi ai grandi chef, impara di tutto e assimila quanto di più utile gli potrà essere per la sua professione futura. Il suo trampolino di lancio fu proprio questo, il celebre Hotel della Costa Smeralda, una vera stella sul suo curriculum. Resta al Romazzino per 5 anni e si sposta successivamente all’Hotel Abi D’Oru, nel Golfo della Marinella, dove dapprima affianca lo Chef Giuseppe Conti, per divenire poi capo-partita. All’Abi D’Oru prepara un dessert anche per Putin e Berlusconi, negli anni in cui Berlusconi incontrava i Premier di altri Stati in Costa Smeralda. 5 anni di esperienza anche qui, fino al trasferimento a Londra, dove lavora allo Sheraton Park e contemporaneamente impara l’inglese secondo il metodo Callan. Qui, a migliaia di chilometri da casa, svolge un tipo di pasticceria destinata alla stella Michelin, poi effettivamente conquistata. Quando torna in Sardegna il suo bagaglio è incredibile e comprende collaborazioni con i migliori chef nonché la conoscenza di nuovi dolci e creazioni acquisita durante i suoi viaggi a New York, Los Angeles, in Quebec, Sidney, Miami e altre destinazioni. Nella sua famiglia si inizia a parlare del progetto di aprire una pasticceria. Individuata la location, a Buddusò, e sistemati i macchinari, tutto era pronto per mettersi in proprio. La pasticceria Diana riscuote subito un grandissimo successo, merito delle tecniche imparate all’estero da Giuseppe, e della sua passione naturalmente. Buffet, eventi importanti, matrimoni, wedding cake, confetti: le richieste sono davvero tante e comprendono dolci sardi e specialità internazionali. Per accedere alle ricette sarde più gustose e segrete Giuseppe si rivolge ad una pasticceria di Pattada, ed è lì che incontra la sua fidanzata, che ora fa parte della squadra e rappresenta una compagna di lavoro e di vita. Francesca è il suo secondo pasticcere, una grande professionista, e su di lei conta molto per ogni necessità. La carriera di Giuseppe Diana non si fermerà qui, perché a breve parteciperà a un master di wedding planning. Oggi Giuseppe entra a far parte anche della squadra di Wedding To Sardinia, di cui è partner ufficiale. È a disposizione degli sposi per creare personalmente gli eventi più importanti e rendere ancor più dolce un sogno d’amore.

Fai un tour

DOVE SIAMO